Archivi del mese: Marzo 2018

«L’Europa sarà musulmana, se Allah lo vuole»

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 28 marzo 2018)

 Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan festeggia ufficialmente, ormai da qualche anno, la data del 29 maggio 1453 che vide la conquista di Costantinopoli da parte di Maometto II, e quella del 26 agosto 1071, quando a Manzinkert i Selgiuchidi di Alp Arslān sconfissero l’esercito bizantino e fondarono il primo Stato turco in Anatolia. Immaginiamo che l’Unione Europea proponesse di celebrare solennemente la vittoria di Lepanto del 1571 o la liberazione di Vienna dai Turchi del 1683. leggi tutto

Il cielo degli eroi lo accolga

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 28 marzo 2018)

Nella settimana di Passione è stato ancora una volta versato sangue europeo e cristiano, al grido di Allah Akbar, come è accaduto a Londra, a Barcellona, a Berlino, a Nizza, e ora a Carcassonne. Un grido che ci ricorda che l’Europa si trova in guerra. leggi tutto

A quarant’anni dall’aborto in Italia (1978-2018)

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 21 marzo 2018)

L’attenzione di tutti media in Italia si è concentrata in questi giorni sul quarantesimo anniversario del rapimento di Aldo Moro. Il 16 marzo 1978, in un agguato a via Fani, l’uomo politico democristiano venne sequestrato e la sua scorta sterminata dalle Brigate Rosse. Il 9 maggio, dopo una prigionia di 55 giorni, il suo corpo fu ritrovato crivellato di colpi nel bagagliaio di un’auto in via Caetani. Nessuno ha ancora ricordato però che, in quella stessa primavera del 1978 venne discussa e approvata dal Parlamento italiano la legge 194 sull’aborto che, da allora, ha fatto sei milioni di vittime nel nostro Paese. leggi tutto

Commento alle elezioni politiche 2018

(Roberto de Mattei, radioromalibera.org, 09 marzo 2018)

Il voto di domenica scorsa ha riservato alla politica italiana conferme e sorprese. Vediamo quali e vediamo anche con quali conseguenze. leggi tutto

L’“opzione Benedetto”

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 07 marzo 2018)

L’“opzione Benedetto” non è solo quella illustrata da Rod Dreher per descrivere un nuovo modo di vivere cristiano nell’Occidente secolarizzato (The Benedict Option: A Strategy for Christians in a Post-Christian Nation, Blackstone Audiobooks 2017); può essere anche intesa come la exit strategy dalla crisi, di coloro che contrappongono Benedetto XVI, “vero Papa”, a Francesco, “falso papa”. leggi tutto

Oppositori dell’Ostpolitik: p. Alessio Ulisse Floridi (1920-1986)

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 28 febbraio 2018)

Tra i più fermi oppositori della Ostpolitik vaticana, va ricordata una figura di notevole statura culturale e morale, il padre Alessio Ulisse Floridi (1920-1986). Entrato giovanissimo nella Compagnia di Gesù, padre Floridi aveva studiato al Pontificio Collegio Russicum, dove aveva imparato perfettamente la lingua russa e, nel 1949, era stato ordinato sacerdote nel rito bizantino slavo. leggi tutto