Archivi categoria: Articoli

Perché non bisogna discreditare la Compagnia di Gesù

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 29 marzo 2017) Tra le conseguenze più disastrose del pontificato di papa Francesco ce ne sono due, strettamente connesse tra loro: la prima è il travisamento della virtù tipicamente cristiana dell’obbedienza; la seconda è il discredito gettato sulla Compagnia di Gesù e sul suo fondatore sant’Ignazio di Loyola. leggi tutto

Il rivoluzionario “moderato”

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 15 marzo 2017) Aleksandr Fëdorovič Kerenskij fu l’uomo, di cui si servì la rivoluzione bolscevica, per eliminare lo Zar ed imporre la dittatura comunista. Era considerato un “moderato”, a riprova di come nella Storia non vi sia vittoria degli estremisti senza i cedimenti e le complicità dei moderati. Quando non fu più di alcuna utilità, ci si sbarazzò immediatamente di lui. leggi tutto

Solo la penitenza evita il castigo

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 15 marzo 2017) Il messaggio di Fatima ci ammonisce sull’imminenza di un castigo e ci invita alla penitenza per evitarlo. Perché il mondo eviti questa punizione, deve mutare spirito, ma non potrà farlo se non comprenderà l’enormità dei peccati commessi, a cominciare dall’introduzione nelle leggi dell’omicidio di massa e delle unioni omosessuali, entrambi peccati diretti contro Dio Creatore. Peccati che, come insegna il Catechismo, gridano vendetta al cospetto di Dio ovvero attirano un supremo castigo. La penitenza è pentimento e senza pentimento non si allontana il castigo. leggi tutto

Papa Francesco quattro anni dopo

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 15 marzo 2017) Il quarto anniversario della elezione di Papa Francesco vede la Chiesa cattolica lacerata da profonde divisioni. «E' una pagina inedita nella storia della Chiesa - mi dice con tono preoccupato un alto prelato vaticano - e nessuno può dire quale sarà l'esito di questa crisi senza precedenti». I mass media, che fin dall'inizio avevano espresso un massiccio appoggio a papa Bergoglio, cominciano a manifestare qualche perplessità. «Mai si sono viste tante opposizioni al Papa, nemmeno ai tempi di Paolo VI», ammette lo storico Andrea Riccardi, secondo cui, tuttavia, «la leadership papale è forte» (Corriere della Sera, 13 marzo 2017). leggi tutto

Perché nel 2017 andiamo a Fatima

La crisis de la Iglesia a la luz del secreto de Fátima Chi si reca in pellegrinaggio a Lourdes lo fa per immergersi nell’atmosfera soprannaturale di un luogo. La Grotta in cui la Madonna apparve a santa Bernadette nel 1858 e le piscine in cui i malati continuano ad essere immersi nell’acqua miracolosa, sono lembi di terra benedetta in una società ormai sconsacrata. leggi tutto

Dopo gli ultimi scandali. chiediamo le dimissioni di mons. Vincenzo Paglia e di mons. Marcelo Sanchez Sorondo

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 03 marzo 2017) Tra i più recenti episodi che hanno suscitato scandalo tra i cattolici, due stanno facendo un particolare clamore. Il primo è costituito dagli sperticati elogi a Marco Pannella fatti da mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, in occasione della presentazione, nella sede del Partito Radicale dell’autobiografia postuma di Marco Pannella, «lo spirito di Marco ci aiuti a vivere in quella stessa direzione». leggi tutto

Quando la correzione pubblica è urgente e necessaria

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 22 febbraio 2017) Si può correggere pubblicamente un Papa per il suo comportamento riprovevole? Oppure l’atteggiamento di un fedele deve essere quello di un’obbedienza incondizionata, fino al punto di giustificare qualsiasi parola o gesto del Pontefice, anche se apertamente scandaloso? Secondo alcuni, come il vaticanista Andrea Tornielli, è possibile esprimere “a tu per tu”, il proprio dissenso al Papa, senza però manifestarlo pubblicamente. leggi tutto