Archivi del mese: Giugno 2021

Caso Viganò: l’arcivescovo e il suo doppio

(Roberto de Mattei, Corrispondenza Romana, 21 giugno 2021)

Il pontificato di papa Francesco volge al tramonto, come ormai molti ammettono, ma un tramonto può essere burrascoso e nessuno sa quanto profonda sarà la notte che ad esso seguirà prima che finalmente sorga l’alba. leggi tutto

Santificare il momento presente

(Roberto de Mattei, Radio Roma Libera, 14 giugno 2021)

Come deve regolarsi il cristiano nei momenti di prova, di difficoltà, di confusione, quella profonda confusione intellettuale e morale, che forse è la peggiore delle prove, perché non si riesce a dare un senso alla propria sofferenza e a quella di coloro che ci stanno vicini? leggi tutto

George Soros e Alexander Dugin: due facce di una stessa medaglia?

(Roberto de Mattei, Corrispondenza Romana, 09 giugno 2021)

In che senso George Soros e Alexander Dugin possono essere definiti due facce di una stessa medaglia? leggi tutto

Le dimissioni del cardinale Marx. Cosa pensarne?

(Roberto de Mattei, Radio Roma Libera, 07 giugno 2021)

La rinuncia del cardinale Reinhard Marx all’ufficio di arcivescovo di Monaco e Frisinga ha fatto scalpore. Il cardinale Marx è considerato uno degli uomini più vicini a papa Francesco ed è stato colui che ha avviato il cosiddetto “cammino sinodale” della Chiesa tedesca per allontanarla sempre di più dall’insegnamento tradizionale della Chiesa. Questo cammino sinodale sembra giunto a “un punto morto”, e il cardinale Marx se ne dice corresponsabile. leggi tutto

Quando la confusione penetra nel mondo della Tradizione

(Roberto de Mattei, Corrispondenza Romana, 01 giugno 2021)

In un celebre discorso tenuto il 29 giugno 1972, nella festa dei santi Pietro e Paolo, Paolo VI, riferendosi alla situazione della Chiesa post-conciliare, affermò di avere la sensazione che da qualche fessura fosse entrato «il fumo di Satana nel tempio di Dio». leggi tutto

La Santissima Trinità

(Roberto de Mattei, Radio Roma Libera, 31 maggio 2021)

Tra tutti i misteri del Cristianesimo il più profondo è quello della Santissima Trinità. Da questo mistero scaturiscono tutti gli altri. La liturgia celebra la Santissima Trinità la prima domenica dopo Pentecoste e il Vangelo la ricorda con queste parole che risuonano nei secoli e per l’eternità:“ In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: Mi è stato dato ogni potere, in cielo e in terra. Andate dunque ad ammaestrare tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni sino alla fine del mondo” (Mt 28,18-20). leggi tutto