Archivi categoria: Articoli

Il vero pasticcio è la coabitazione dei due Papi

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 15 gennaio 2020)

L’ultima polemica, esplosa dopo la pubblicazione del libro sul sacerdozio del cardinale Sarah e di Benedetto XVI, conferma la situazione di penosa confusione in cui oggi versa la Chiesa. leggi tutto

In memoriam: lo storico francese e il filosofo italiano

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 08 gennaio 2020)

Il 15 dicembre 2019 ha reso la sua anima a Dio a Montauban lo storico francese Jean de Viguerie. Due settimane dopo, il 30 dicembre è ricorso il trentesimo anniversario della morte del filosofo italiano Augusto Del Noce. Cosa avevano in comune queste due personalità della cultura cattolica del Novecento? leggi tutto

L’incoronazione di Carlo Magno: Natale della Cristianità

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 30 dicembre 2020)

Pubblichiamo la versione italiana di un articolo del prof. Roberto de Mattei pubblicato su The Remnant il 27 dicembre 2019. leggi tutto

La devozione a Gesù Bambino

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 11 dicembre 2019)

Tra le tante devozioni della Chiesa cattolica una delle più belle e profonde è quella al Bambino Gesù o della Santa Infanzia. Questa devozione è stata praticata per secoli all’interno di famiglie religiose come i carmelitani e i teatini, ma non ha ancora avuto la diffusione che merita. Eppure mai come in questo momento essa sembra attuale ed urgente. Il neomodernismo, che dilaga all’interno della Chiesa a tutti i livelli, nega in maniera esplicita o indiretta la divinità di Gesù Cristo. Gesù viene presentato come un profeta, un modello, un uomo straordinario, ma non l’uomo-Dio. leggi tutto

Chi è stato il peggior Papa nella storia della Chiesa?

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 04 dicembre 2019)

Chi è stato il peggior Papa nella storia della Chiesa? Molti ritengono che sia stato Alessandro VI, un Papa criticato oltre misura, ma secondo san Roberto Bellarmino fu Giovanni XII, (937-964) che definisce «omnium pontificum fere deterrimus», «quasi il peggiore di tutti i pontefici» (De Romano Pontifice, l. II, cap. XIX, in De controversiis christianae fidei, Apud Societatem Minimam, Venetii 1599, p. 689). Alberico II dei conti di Tuscolo, princeps di Roma dal 932 al 954, qualche giorno prima di morire si fece portare in San Pietro e sulla tomba dell’apostolo, alla presenza del papa Agapito, fece giurare ai nobili romani che alla scomparsa del Papa in carica avrebbero eletto al soglio pontificio il proprio figlio, al quale aveva posto il nome augurale di Ottaviano. leggi tutto

Una legione di anime che ci sostiene nella battaglia

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 27 novembre 2019)

Man mano che andiamo avanti negli anni, aumenta il numero di coloro che abbiamo conosciuto e che hanno lasciato prima di noi la vita terrena. Quale sarà il loro destino eterno? Solo Dio conosce il destino ultimo delle anime, ma è certo che un grande numero di coloro che muoiono in stato di grazia soffrono le pene del Purgatorio, in attesa di entrare nella definitiva gloria del Paradiso. leggi tutto

Il sinodo sull’Amazzonia, lo spirito di Pachamama e lo spirito di Elia

(Roberto de Mattei, Corrispondenzaromana.it, 30 ottobre 2019)

Che cosa è stato, e dove ci porterà, il Sinodo sull’Amazzonia? Per rispondere a questa domanda non ci si può certo limitare ad un’analisi del suo documento conclusivo, votato il 26 ottobre 2019. Il Sinodo panamazzonico fa parte di un processo che va considerato nella gradualità delle sue tappe e nel suo contesto, anche mediatico, per comprenderne l’obiettivo ultimo: la ridefinizione dei sacramenti e del sacerdozio gerarchico; la possibilità di ordinare uomini sposati al sacerdozio e donne al diaconato; ma soprattutto la promozione di una nuova cosmologia eco-indigenista e di culti idolatrici all’interno della Chiesa cattolica. leggi tutto